Premio Massimini 2007

Premio Massimini 2006
gennaio 18, 2013
Premio Massimini 2008
gennaio 18, 2013

Il Premio a Filippo Strocchi

La Commissione giudicatrice del Premio Nazionale “Sandro Massimini”, presieduta dall’Assessore alla Cultura della Regione Friuli Venezia Giulia, Roberto Antonaz, e composta da Umberto Bosazzi, Stefano Curti, Claudio Grizon, Gino Landi, Stefano Maccarini, Andrea Merli, Giovanni Maria Monti, Elio Pandolfi e Danilo Soli, decisa a puntare più che mai sugli anni verdi,  ha deciso all’unanimità di assegnare il riconoscimento, per la decima edizione del 2007, a Filippo Strocchi, modenese, che a soli 25 anni è impegnato nel tour italiano della nuova edizione del musical “Grease”, ricoprendo con successo, per la Compagnia della Rancia, il ruolo di protagonista e diventando così il più giovane Danny Zuko nella storia del musical nel nostro paese, ruolo che fu assunto al debutto da un altro premio Massimini del 1999, Giampiero Ingrassia. Eccezionale è senza dubbio la preparazione che Strocchi può vantare alla sua età, a partire dal diploma con lode ottenuto nel 2006 alla Bernstein School of Musical Theatre di Shawna Farrell, dove ha studiato tecnica vocale, recitazione, danza moderna, classica, di carattere e tip tap. Per quest’ultimo si è perfezionato al Centre de danse du Marais di Parigi con Hervè Le Goff, mentre alla Guilford School of Acting di Londra, con una borsa di studio, ha ulteriormente messo a punto la sua tecnica con i più importanti insegnanti del West End. Va precisato che Strocchi si è avvicinato alla musica grazie alla sua passione per l’hard rock e l’heavy metal, suonando batteria e chitarra e facendo poi da voce solista nei paesi emiliani. Ha coltivato anche il suo amore per il pianoforte e ha partecipato a produzioni amatoriali di “Joseph” e di “Jesus Christ Superstar”.

Determinante comunque la sua esperienza alla Bernstein School, dove ha interpretato, come protagonista, le produzioni di “Children of Eden”, “Bye Bye Birdie”, “Grand Hotel”, “Chess”, “Parade”, “Nine” e soprattutto di “Ragtime”, il musical di Flaherty che l’ha portato alla Sala Bartoli del Rossetti, incisivo interprete del ruolo di Coalhouse Walker jr. Tra le sue esperienze televisive va segnalata la scelta come testimonial per “Shooters” e la partecipazione allo spot “892892”. Ora Filippo Strocchi è atteso, come Danny Zuko, al Politeama Rossetti di Trieste, dopo aver avuto i più lusinghieri giudizi anche a Gorizia. La speranza è quindi che sappia tener fede, come Ingrassia, ai fortunati auspici che sono da sempre legati al ruolo che fu di John Travolta, ritagliandosi uno spazio di tutto rilievo nel futuro della musa leggera italiana.